Il museo MINT racconta il territorio della Val d’Agri sfruttando diversi codici espressivi, passando dall’immediatezza delle applicazioni multimediali all’impatto emotivo di musiche e testi recitati. Lo scenario mozzafiato rende il percorso ancora più emozionante e immersivo.

Il MINT si compone di notevoli interventi scenografici e tecnologie all’avanguardia.
Due imponenti plastici del territorio (di 8m e di 11m di lunghezza) sono serviti da altrettante videoproiezioni mappate, attivate da sensori di presenza.
Il primo, riproducente la diga del Pertusillo, è dotato di passerella praticabile e di impianto robotizzato di carico/scarico acqua a ciclo chiuso. Il secondo plastico, in parte praticabile, riproduce il paesaggio montano. Un visore 3D offre l’emozione di un volo virtuale sul territorio con una visione a 360°. Un secondo visore propone la ricostruzione 3D di un’ambiente boschivo.